Dall’inferno al wc di Benedetto XVI, l’anti-cattolicesimo del prete che ha censurato la preghiera degli alpini

Ha suscitato un notevole clamore la censura della preghiera degli Alpini a una Messa nella chiesa di Passo San Boldo, provincia di Treviso e diocesi di Vittorio Veneto. Ma la decisione del celebrante, padre Francesco Rigobello, servita dell’Abbazia di Follina (TV), non è stata proprio un “fulmine a ciel sereno”. Di seguito la cronaca di un’omelia tenuta dal religioso nel 2006, presso la chiesa di San Carlo al Corso, a Milano.

«Dicono che c’è l’inferno? Ma che cosa volete credere a queste storie, Dio è misericordia e perciò salva tutti…».

Le frasi di Gesù sulle persecuzioni che i cristiani dovranno subire prima della fine dei tempi? «Le hanno scritte gli evangelisti», per confortare la prima comunità.

Benedetto XVI? Non va difeso, perché spesso siamo noi cristiani ad essere «persecutori e sterminatori».

I preti? Dovrebbero sposarsi, se lo vogliono, così come dovrebbero poter lavorare in fabbrica, perché «anche il water che usa il Papa è stato fatto da un operaio».

I cristiani occidentali sono «violenti e sterminatori».

«Parliamo tanto dell’aborto e ci scandalizziamo, ma poi non abbiamo alcun rispetto per la vita dell’uomo, corriamo in macchina e sterminiamo la gente…».

«Ci scandalizziamo se vediamo che una donna viene lapidata, ma poi sulla sedia elettrica siamo d’accordo».

E, per concludere in bellezza, Francesco Rigobello dichiara: «Se i cristiani dovessero pensare solo a salvarsi, io cambierei religione». L’ha già fatto, ma non vuole ammetterlo.

Fonte: iltimone.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...