3 pensieri riguardo “Don Tonino Bello, faccia da santino non da santo

  1. “Si riconosce l’albero dai suoi frutti”. Purtroppo don Tonino bello era un massone! Se analizzare attentamente la simbologia esoterica del suo linguaggio corporeo, soprattutto nella veste di vescovo, in particolar modo, non tanto la posizione dell’avambraccio destro vicino al petto, quanto più la sua mano, vedrete che le sue dita (il medio e l’anulare) sono “volontariamente” unite, da formare la lettera “M”, simbologia usata dagli adepti della massoneria, da altrettanti papi già a partire dal 1400 d.C, falsi santi “san Francesco di sales”, statua di san pio V sopra la sua salma, il dipinto sulla volta della cappella sistina di Michelangelo de: “la creazione di Adamo” che vede 2 mani a formare la lettera “M”, la statua della Madonna ausiliatrice e altro ancora, tutta simbologia esoterica satanica per corrompere i fedeli di Cristo. Molti dicono che con la sua 500 faceva molta carità, anche il napoletano gran maestro massone Antonio de Curtis, faceva tanta ” carità “.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...